Quarterback Jameis Winston and the Tampa Bay Buccaneers' offense look to be headed in the right direction in 2017, despite not reaching the end zone Friday night in a 23-12 loss to the Cincinnati Bengals. Lavonte David JerseysCornerback Vernon Hargreaves also showed that he has taken to coach Dirk Koetter's call to play more aggressively. The kicking woes continued for Roberto Aguayo -- he lost serious ground to Nick Folk.

QB depth chart: Winston went 9-for-13 for 99 yards, with no touchdowns and no interceptions. Vincent Jackson JerseysHe threw for four first downs on that opening drive but twice missed Mike Evans on fade routes in the end zone. Backups Ryan Fitzpatrick and Ryan Griffin alternated after that, and it was not promising. Fitzpatrick ran in a 6-yard touchdown, but had a dreadful series in the fourth quarter. In a span of three plays, Doug Martin Jerseyshe was nearly picked off, fumbled and then was intercepted. Griffin went 4-for-9 for 57 yards and left the game with a shoulder injury.When it was starters vs. starters, the Bucs looked ...: Pretty good. Mike Evans JerseysEvans caught four passes on seven targets for 58 yards. On defense, Hargreaves made an outstanding, touchdown-saving interception at the goal line on a pass intended for Brandon LaFell. He also had a pass breakup on third down, Jameis Winston Jerseysforcing the Bengals to settle for a field goal.

One reason to be concerned: While the Bucs' defensive starters had a nice outing, the backups struggled, making Bengals backup quarterback Jeff Driskel look like an All-Pro in the second half. There was no pressure up front; there were missed tackles and miscommunication. Justin Evans was nowhere to be found when Robert McClain was expecting help over the top on Josh Malone’s touchdown. Backups along the offensive line also struggled in protection.

That guy could start: Javien Elliott looks like a solid nickelback, Gerald McCoy Jerseysfinishing with three combined tackles and a pass breakup. Between an overwhelming number of first-team reps in practice and his performance in Friday’s game, he should clinch the job.

Consiglio d'Istituto

Il Consiglio d'Istituto (CdI) è l'organo collegiale (D.P.R. 416/1974) formato dalle varie componenti interne alla scuola e si occupa della gestione e dell'amministrazione trasparente degli istituti scolastici pubblici e parificati statali italiani. Tale organo elabora e adotta atti di carattere generale che attengono all'impiego delle risorse finanziarie erogate dallo Stato, dagli Enti pubblici e privati. In esso sono presenti: rappresentanti degli studenti (per le scuole secondarie di secondo grado), rappresentanti degli insegnanti, rappresentanti dei genitori e rappresentanti del personale ATA. Il Dirigente scolastico ne fa parte come membro di diritto. Nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie inferiori non sono rappresentati gli studenti e i seggi dei genitori sono raddoppiati. Il numero dei componenti del C.d.I. varia a seconda del numero di alunni iscritti all'Istituto.

Ogni rappresentanza viene eletta all'interno della sua componente mediante consultazioni elettorali regolarmente effettuate all'interno dell'Istituto. Il mandato è triennale per i membri docenti, ATA e genitori, annuale per gli studenti. La presidenza del Consiglio d'Istituto spetta ad un genitore eletto da tutte le componenti del Consiglio con votazione segreta.

Il Consiglio, nel suo seno, esprime mediante elezione una giunta esecutiva, presieduta dal Dirigente scolastico. Essa ha di norma il compito di preparare i lavori del Consiglio e di curare la corretta esecuzione delle delibere del Consiglio stesso. Pur tuttavia nulla vieta al Consiglio di Istituto di integrare o prendere iniziative autonome rispetto alle indicazioni della giunta, che peraltro non ha potere deliberante su alcuna materia. Per i componenti dell'Assemblea non spetta alcun compenso a nessun titolo.

 

Poteri decisionali

Il Consiglio d'Istituto ha potere decisionale su:

  • il programma annuale e il conto consuntivo;
  • l'adozione del P.O.F. (Piano dell'offerta formativa);
  • l'acquisto e il rinnovo delle attrezzature scolastiche;
  • l'adattamento del calendario e dell'orario scolastico;
  • la programmazione delle attività di recupero, delle attività extrascolastiche e dei viaggi d'istruzione;
  • i criteri generali relativi alla formazione delle classi

Il CdI inoltre può esprimere pareri sull'andamento generale della scuola.

Mansioni, poteri e composizione dei Consiglio di Istituto, sono indicati nel Decreto Legislativo n. 297 del 16 aprile 1994, che sopprime tutti i precedenti provvedimenti in materia (compreso il D.P.R. n.416 1974)

 

Composizione del Consiglio d'Istituto

COMPONENTE DOCENTI

Dirigente Scolastico CHIEPPA VINCENZO
Prof. CATALANO ANTONIO
Prof.ssa D’ALESSANDRO ALESSANDRA
Prof. LUMIA FRANCESCO
Prof.ssa ZANDA SILVIA
Prof.ssa GATTIA VALERIA
Prof.ssa SERRATTO MARINA 
Prof. CANNAROZZO PAOLO
Prof.ssa SEQUI CHIARA

COMPONENTE GENITORI

Sig. VALSECCHI SERGIO
Sig. VIDO GIANLUCA
Sig.ra  ORLANDI PATRIZIA 
Sig. BERGNUCCHINI GIUSEPPE

COMPONENTE STUDENTI

GRIECO FRANCESCO
DE DEVITIS EMMA
IAGULLI SIMONE
DIPACE SILVIA

COMPONENTE NON DOCENTI

Sig.ra MERCURI GIULIANA
Sig.ra GENTILE ANNA

I cookies ci aiutano a fornire i nostri Servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione, per maggiori informazioni:leggi l'informativa. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso dei cookies.